Anmic Riabilitazione
  • Anmic Riabilitazione

  • Anmic Riabilitazione

  • Anmic Riabilitazione

Prestazioni e servizi erogati

L’ ANMIC Riabilitazione svolge tutte quelle attività, dette sanitarie, di riabilitazione, interventi valutativi, diagnostici, terapeutici e l'insieme di procedure finalizzate ad ottenere che il paziente con difficoltà motorie e/o neurologiche possa muoversi, camminare, parlare, vestirsi, comunicare efficacemente e soprattutto, essere reinserito nel suo ambiente familiare, lavorativo, scolastico e sociale.

LE PRESTAZIONI sono EROGATE presso le strutture (in regime ambulatoriale) e, alcune, presso il domicilio del paziente (IN REGIME DOMICILIARE).

Si DIVIDONO IN 8 DIVERSE AREE:

1. AREA DELLA RIABILITAZIONE NEUROMOTORIA

Si effettuano trattamenti per i pazienti in età evolutiva e per i pazienti in età adulta affetti da patologie neurologiche ed ortopediche.

Le terapie riabilitative vengono eseguite in palestre attrezzate con supporti per le principali metodiche neuroriabilitative, quali Kabat, Vojta, Bobath, Perfetti, etc.

Gli operatori di questo settore hanno una conoscenza specifica delle problematiche inerenti la riabilitazione nelle affezioni del sistema nervoso centrale e periferico, ed in particolare di quelle che interessano l‘età evolutiva.

Patologie trattate:

Muscolo scheletriche

Scoliosi strutturale;
Malformazioni del rachide;
Malformazione degli arti;
Protesi ginocchio;
Protesi anca;
Fratture collo femore > 65 anni;
Malattie reumatologiche (artrite reumatoide, pelvi spondilite, Lupus, etc).

Sistema nervoso centrale

Ictus cerebrali;
Sclerosi multipla;
M. di Parkinson;
S. cerebellari;
Distrofie muscolari;
Demenze e declini cognitivi;
Mieliti;
Esiti di interventi neurochirurgici per neoplasie o malformazioni vascolari encefaliche o del midollo spinale;
Esiti di TCE;
Esiti traumi midollari;
Paralisi cerebrali infantili.

Varie

Neoplasie;
Sindromi dismorfiche;
Disfonia su base paretica;
Patologia neuro psicolinguistica (dell’età evolutiva e dell’adulto).

 

2. AREA DELLA FISIOKINESITERAPIA

I centri ANMIC RIABILITAZIONE sono specializzati nel trattamento di tutte le patologie della colonna vertebrale, come artrosi cervicale, dorsale, lombare, cervicobrachialgie, lombosciatalgie, dismorfismi (scoliosi, cifosi, etc..), protrusione-ernia discale, spondiloartriti autoimmuni, etc.. Curiamo anche tutte le patologie dell’apparato locomotore come affezioni muscolari (traumatiche e non), sindromi miofasciali (traumatiche e autoimmuni), patologie articolari (di origine degenerativa, dismetabolica, autoimmune, etc..) tendinopatie e disturbi posturali (primari e secondari).

Le prestazioni erogate in questa branca solo le seguenti:

  • Rieducazione Motoria Individuale in Motuleso: Grave Semplice, Grave Strumentale, Segmentale Semplice, Segmentale Strumentale (in regime di convenzione con SSR);
  • Esercizi posturali-propriocettivi (in regime di convenzione con SSR);
  • Elettroterapia di muscoli normo o denervati della mano, del viso o di altri distretti (in regime di convenzione con SSR);
  • Iradiazione infrarossa (in regime di convenzione con SSR);
  • Magnetoterapia (in regime di convenzione con SSR);
  • Mobilizzazione di articolazioni o della colonna vertebrale (in regime di convenzione con SSR);
  • Training deambulatori e del passo (in regime di convenzione con SSR);
  • Risoluzione manuale di aderenze articolari (in regime di convenzione con SSR);
  • Laserterapia antalgica a scansione e a scanzione più manipolo;
  • Elettroterapia antalgica TENS;
  • Elettroterapia diadinamica;
  • Diatermia ad onde corte e microonde;
  • Ginnastica posturale;
  • Kinesiterapia;
  • Massoterapia distrettuale (massaggi);
  • Ultrasuonoterapia;
  • Mesoterapia;
  • Regeno-med a radio frequenza;
  • Ossigeno- ozono terapia;
  • Idromassoterapia (con vasca ESCO aqua Pt);
  • Crio-laserterapia ad alta potenza (Laser Neodimio-yag);
  • Tecarterapia.

 

3. AREA DELLA GINNASTICA RESPIRATORIA

Nel campo della riabilitazione respiratoria, i nostri collaboratori operano in équipe, garantendo l‘insieme multidisciplinare di servizi diretti a persone con malattie polmonari ed alle loro famiglie, allo scopo di permettere loro il massimo livello di indipendenza e di attività nella comunità. Tutte le patologie vengono trattate sia ambulatorialmente che domiciliarmente (in base alla gravità che genera la non trasportabilità dell’utente), in collaborazione con le strutture ospedaliere di assistenza e con i distretti sanitari di appartenenza.

4. AREA DELLA NEUROPSICOMOTORICITÀ DELL’ ETÀ EVOLUTIVA

Il servizio di riabilitazione per l’Età evolutiva si occupa di disturbi dello sviluppo psicologico e neurologico, con un’attenzione particolare alla globalità dell’esperienza di crescita. Il settore psicomotorio consta di un équipe di operatori specializzati il cui intervento riabilitativo, sotto la direzione del Neuropsichiatra Infantile, mira all’individuazione, valutazione e integrazione dei deficit psicomotori in età evolutiva sia in ambito di terapia che di prevenzione. L‘ attività clinica realizzata in questo ambito prevede:

  • Una raccolta di dati relativi al paziente (ricostruendone la storia clinica, sociale ed affettiva);
  • La valutazione delle potenzialità e dei deficit attraverso delle osservazioni mirate alla comprensione delle problematiche ;
  • Stesura di un progetto terapeutico che definisca gli obiettivi a breve, a medio e a lungo termine;
  • Il trattamento avrà a seconda dei casi un carattere preventivo, educativo/ abilitativo, riabilitativo, in tutti i casi l‘intervento terapeutico sarà arricchito da tutte le informazioni esterne al paziente che arricchiranno, con la loro utilità informativa, l‘andamento riabilitativo.

In questo specifico approccio, è indispensabile la collaborazione e il confronto tra tutti gli operatori e i soggetti che, seppur esterni all’attività riabilitativa vera e propria, interagiscono con il bambino nei momenti di vita quotidiana (genitori, insegnanti, operatori territoriali).

5. AREA LOGOPEDICA

Il settore logopedico consta di una équipe di operatori specializzati il cui intervento mira alla individuazione, valutazione e ripristino dei diversi livelli di articolazione delle competenze linguistiche, attraverso un insieme di tecniche finalizzate all’educazione e rieducazione del linguaggio. Gli obiettivi di tale intervento sono l‘esplicazione di tutte le potenzialità comunicative dei pazienti in età evolutiva, adulta o involutiva. L‘intervento terapeutico logoterapico è subordinato alla stesura del piano di trattamento, la cui strutturazione nasce dall’osservazione e valutazione clinica dei casi, quest‘ultimo inquadra l‘azione terapeutica specifica realizzata poi durante l‘iter riabilitativo. La terapia logopedica è realizzata in ambienti muniti di materiale didattico e terapeutico, di ausili audiovisivi, di materiale ludico finalizzato, di computers dotati di softwares specifici, di supporti di immersione virtuale. Il trattamento consta dell‘applicazione di metodiche e tecniche modellate al quadro diagnostico, modulate a variabili quali la condizione patologica del paziente, eventuali difficoltà evidenziate nel corso dell‘intervento terapeutico, i tempi del singolo soggetto in carico.

 

6. AREA DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE

L’obiettivo principale di questa metodica riabilitativa consiste nel permettere al paziente di mantenere il più a lungo possibile la propria autonomia, esercitandolo a compiere determinate attività ed addestrandolo ad utilizzare gli ausili adatti a garantire il miglior livello di qualità della vita. La terapia occupazionale viene effettuata in un laboratorio in cui si svolgono attività di autonomia personale, socializzazione, falegnameria, espressione grafico-pittorica, modellazione, composizioni grafiche, bricolage, animazione corporea e teatrale, giardinaggio ed uso del computer. La terapia è legata al bisogno di trovare degli sbocchi e dei tempi di impiego per i disabili affetti da ogni tipo di patologia (sindrome di Down, autistici, ritardi mentali, sindrome di Wiliams, ictus etc.), dopo il raggiungimento del loro tetto prestazionale massimo nelle altre terapie, e dopo il loro termine della scuola dell‘obbligo. I suoi obiettivi sono: portare una persona disabile ad essere quanto più possibile autonoma nei momenti della vita, in relazione sia alla famiglia che agli altri gruppi con i quali è in contato; inserirla nell‘ambiente con modifiche sia su di esso che sulla persona; valutare le attitudini verso le attività di gioco, sportive, scolastiche e verso un eventuale inserimento al lavoro; stimolare abilità cognitive e pratiche attraverso specifiche attività guidate e laboratoriali che facciano aumentare il livello di autostima e di sicurezza nei rapporti relazionali; operare un raccordo con altri enti ed associazioni con le quali i bambini sono in contatto.

 

7. AREA PSICOLOGICA

Il supporto psicologico rappresenta un lavoro sull’individuo e sulla sua famiglia ed ha come obiettivo principale l’acquisizione di maggiore consapevolezza rispetto alle dinamiche intrapsichiche e relazionali: l’esplorazione, il riconoscimento, la gestione positiva della propria sfera emotivo - affettiva, nonché la ricerca di modalità relazionali funzionali nel proprio ambiente.

 

8. AREA SOCIALE

L’ assistenza sociale è rivolta agli assistiti (e alle loro famiglie) che si trovano in stato di bisogno, offrendo consulenza e sostegno in riferimento alle conseguenze che l’evento patologico provoca nella loro sfera sociale. Il servizio svolge attività di indirizzo e chiarificazione alla persona; cura e promuove i contatti con l’esterno (enti pubblici e del privato sociale). Al paziente preso in carico o ai suoi familiari vengono fornite indicazioni su come richiedere il riconoscimento di sostegni economici e sociali quali: Invalidità; Accompagno; Legge 104/92; Certificati di Frequenza.

Share by: