Anmic Riabilitazione
  • Anmic Riabilitazione

  • Anmic Riabilitazione

  • Anmic Riabilitazione

Servizio civile

servizio civile

Che cos’è il Servizio civile?

Istituito dalla L. 64/01 in vista della fine del servizio di leva obbligatorio, è un'opportunità data ai giovani per contribuire alla loro formazione sociale e professionale mediante attività svolte presso enti o organizzazioni non profit. È infatti l’opportunità offerta a ragazzi e ragazze di partecipare attivamente alla vita sociale e civile della comunità attraverso l’impegno concreto in progetti di particolare rilevanza sociale e rappresenta un’opportunità unica di crescita personale e di acquisizione di conoscenze e competenze utili per la futura vita lavorativa.

Chi può partecipare?

Possono partecipare alle selezioni le ragazze e i ragazzi che alla data di scadenza del bando possiedono i seguenti requisiti: età compresa fra i 18 (già compiuti) e 29 anni (non ancora compiuti alla consegna della domanda) cittadinanza italiana godimento dei diritti civili e politici assenza di condanne con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l'appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata idoneità fisica, certificata dagli organi del servizio sanitario nazionale, con riferimento allo specifico settore d'impiego per cui intendono concorrere. I requisiti di partecipazione, ad eccezione dei limiti di età, dovranno essere mantenuti fino al termine del servizio. NON possono presentare domanda i giovani che: già prestano o hanno prestato servizio civile in qualità di volontari, o ancora che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista hanno rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto, o che hanno avuto tali rapporti nell’anno precedente per una durata superiore a tre mesi appartengono ai corpi militari o alle forze di polizia.

Come si Partecipa?

Si risponde ad un bando pubblico, facendo domanda per uno solo dei progetti vincitori. E' necessario fare attenzione alle uscite dei bandi (le date cambiano), segnalati anche dagli spot radiotelevisivi.
Il bando di Servizio Civile Nazionale esce una volta all’anno. Nel bando sono elencati tutti i progetti che sono stati approvati dall’Ufficio Nazionale servizio civile _Regione Calabria_ e per i quali è possibile presentare la domanda di partecipazione.

ATTENZIONE: si può presentare una sola domanda per un solo progetto!
La durata del Servizio Civile Nazionale è di 12 mesi, nell’arco dei dodici mesi di attuazione del progetto il volontario usufruisce di un massimo di 20 giorni di permesso retribuiti, 15 giorni di malattia rimborsati e ulteriori 15 giorni senza rimborso.
Il monte ore totale da svolgere è di 1400, l’orario di servizio viene distribuito su 5 o 6 giorni a settimana.

Lo svolgimento del servizio prevede:

  • un assegno mensile di servizio pari a 433,80 euro;
  • una copertura assicurativa con apposita convenzione stipulata dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile
  • un percorso formativo generale di almeno 30 ore al quale si deve accompagnare anche una fase di formazione specifica con contenuti attinenti e mirati al singolo progetto scelto di almeno 50 ore (le ore di formazione sono comprese all’interno del monte ore totale del servizio)
  • l'attestato di riconoscimento dell'esperienza rilasciato dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile
  • il riconoscimento del periodo di servizio civile per l'inquadramento economico e il calcolo dell'anzianità lavorativa ai fini del trattamento previdenziale nel settore pubblico e privato

 

I periodi di Servizio Civile Nazionale che verranno prestati dai volontari avviati in servizio a decorrere dal 1° gennaio 2009 sono riscattabili, in tutto o in parte, su domanda del volontario e su contribuzione individuale, da versare in un'unica soluzione o in 120 rate mensili senza l'applicazione degli interessi di rateizzazione. Nota: sulla somma percepita di 433,80 euro mensili non sono previste ritenute se i redditi complessivi del volontario (costituiti dagli assegni mensili di servizio percepiti nel corso dell’anno fiscale e da eventuali altri redditi) sono inferiori alla no tax area. Se i redditi complessivi superano la soglia della no tax area, gli assegni di servizio percepiti cos tituiranno reddito tassato secondo la normativa vigente.

Come e quando si viene pagati?

L'assegno mensile viene accreditato nel conto corrente o nel conto postale indicato dal volontario i primi giorni del mese successivo a quello di svolgimento del servizio (per esempio, l’assegno di gennaio viene accreditato i primi giorni di marzo). Mi interessano più progetti appartenenti allo stesso bando.

Posso concorrere a più selezioni?

No, non è possibile presentare la domanda di partecipazione per più progetti contemporaneamente, pena l'esclusione anche in caso di superamento delle selezioni. Devi scegliere un solo progetto.

Come si partecipa alle selezioni?

Hai scelto il progetto che ti interessa? Bene, ora devi presentare la tua domanda di partecipazione alle selezioni direttamente all'ente titolare del progetto (fai attenzione: la domanda va indirizzata all'ente, non all'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) entro la data di chiusura del bando.

La domanda contiene la modulistica indicata nel bando, completa delle fotocopie di questi documenti:

  • documento di identità valido (fronte e retro)
  • codice fiscale (fronte e retro)
  • titolo di studio conseguito (è valida l'autocertificazione)

ogni altro documento che attesti eventuali esperienze e/o percorsi formativi attinenti al progetto scelto.

Come si svolge la selezione? E quali sono i criteri di valutazione?

Di norma le selezioni consistono in un colloquio individuale per valutare: eventuale presenza di precedenti esperienze nello stesso o in analogo settore d'impiego al quale si riferisce il progetto scelto e, ovviamente, la sua durata titolo di studio conseguito e la sua attinenza al progetto scelto eventuali altri titoli professionali e la loro attinenza al progetto scelto idoneità del candidato a svolgere le mansioni previste dal progetto condivisione degli obiettivi perseguiti dal progetto motivazioni generali del candidato per la prestazione del servizio civile interesse del candidato per l'acquisizione di abilità e professionalità previste dal progetto.

Non ho potuto presentarmi al colloquio di selezione, cosa succede?

Se il candidato non si presenta al colloquio viene automaticamente escluso.

Quando e come saprò l'esito delle selezioni?

Al termine delle selezioni l'ente pubblica le graduatorie che contengono i nominativi dei candidati selezionati e di coloro che sono risultati idonei e non selezionati per mancanza di posti. Questi ultimi posso essere richiamati come subentri nel caso di rinuncia da parte dei candidati selezionati

Cosa significa "candidato idoneo e non selezionato"? E cosa comporta?

Il candidato idoneo e non selezionato ha superato a tutti gli effetti le selezioni ma nella graduatoria si è collocato in una posizione successiva al numero di posti disponibili. Ad esempio: il progetto prevede 4 posti, un candidato idoneo e non selezionato per mancanza di posti è la quinta persona in graduatoria.Se uno o più candidati selezionati si ritirano dal progetto, egli potrà subentrare, a parità di condizioni, per il periodo mancante alla conclusione del progetto. La procedura di subentro si effettua entro i primi 80 giorni dall’inizio del progetto nel rispetto dell'ordine della graduatoria.

Qual è l’ambito di intervento del Centro di Riabilitazione Anmic?

I progetti presentati dall’ANMIC riabilitazione riguardano le attività assistenziali (cura e riabilitazione, reinserimento sociale, assistenza e prevenzione, ecc.), specificatamente nel settore della Disabilità, Anziani e Minori.

Come posso ottenere informazioni più dettagliate sul progetto?

Per avere informazioni più specifiche sul singolo progetto è necessario contattare direttamente l'ente ANMIC RIABILITAZIONE . Il nominativo del responsabile del progetto è riportato sulla scheda dettagliata di progetto pubblicata sul sito dell'ente stesso.

Share by: